Persona che usa un laptop
Trasporto e protezione dei dati fuori dal firewall
Immagine di due mani che utilizzano uno smartphone

La migrazione di massa verso lo smart working imposta dalla pandemia ha generato immense quantità di dati sensibili in trasferimento da un luogo all’altro. Dai laptop ai drive USB, fino agli smartphone e ai tablet, i dati vengono trasferiti da un dispositivo all’altro e tra un luogo e l’altro con velocità, frequenza e volumi notevolmente superiori rispetto al passato. Questa maggiore mobilità dei dati accresce anche il rischio di perdita o furto dei dati, con un rischio elevato di incorrere in spiacevoli conseguenze.

Il lavoro da remoto è divenuto la nuova regola. Attualmente, probabilmente il vostro personale accede alle sue attività lavorative da svariati dispositivi differenti e, forse, anche da località differenti. La sfida consiste nel garantire l'efficienza dei dipendenti senza tuttavia esporre l'azienda al rischio di violazioni dei dati o di minacce alla sicurezza.

Nell’attuale contesto globale, la protezione la protezione dei dati rappresenta un dovere basilare di qualsiasi azienda, governo o soggetto privato. Violazioni dei dati, hacking e il fattore umano, ci ricordano costantemente delle minacce e dei rischi presenti in tutto il mondo. Il costo da pagare in caso di violazione dei dati, sia in termini economici che d'immagine, può raggiungere cifre astronomiche. I requisiti dettati dalle strategie di sicurezza informativa e di prevenzione dalla perdita dei dati (DLP), fanno tutte affidamento sull'adozione di memorie e storage affidabili ed efficienti.

I drive USB non sicuri non solo ospitano e trasportano file sensibili, ma possono anche diventare vettori per virus, malware e ransomware. Molti drive USB non sicuri vengono regalati come merchandising, oppure vengono condivisi tra amici e collaboratori. Di conseguenza, essi vengono utilizzati per trasportare i file associati al proprio lavoro, con il rischio inconsapevole di infettare anche altri computer o dispositivi quando il drive viene collegato a tali dispositivi.

I drive USB dotati di crittografia hardware che utilizzano lo standard AES (Advanced Encryption Standard) 256, offrono tutta la portabilità e le funzionalità di crittografia avanzate con una tecnologia di crittografia software basata su host, per il trasporto dei dati digitali tra località differenti.

L’uso di drive USB dotati di crittografia hardware offre la medesima portabilità accompagnata da funzioni di crittografia superiori durante il trasporto dei dati digitali. Tale approccio può garantire massimi risultati per affrontare le sfide associate allo smart working da remoto. Questi drive sicuri hanno un costo solo relativamente superiore a quello delle versioni non crittografate, con il vantaggio di proteggere i preziosi dati in essi contenuti.

Grazie alla crittografia hardware, i vostri dati sono protetti da password e disponibili sempre e ovunque. E se un dispositivo dovesse essere smarrito o sottratto, potete star certi che nessuno riuscirà mai ad accedere ai file crittografati. Grazie ai modelli gestiti è anche possibile distruggere i drive USB da remoto.

La protezione dei dati e la sicurezza informatica durante il trasporto dei dati possono apparire come enormi responsabilità. Le caratteristiche del lavoro digitale sono cambiate in modo significativo, visto che i dipendenti si trovano a poter decidere autonomamente quando, dove e con quali dispositivi lavorare. La giusta combinazione di drive USB con crittografia hardware e la gestione dei software negli endpoint può aiutare le aziende a mantenere il pieno controllo dei dispositivi, mitigando rischi e violazioni dei dati. Questo approccio supporta anche strategie di conformità continue relative alle normative governative, come il regolamento GDPR (General Data Protection Regulation) dell’UE, e lo standard NYDFS (New York Department of Financial Services), dello stato di New York.

Immagine di un drive USB collegato a un laptop

I drive USB con crittografia hardware di Kingston integrano soluzioni di protezione per dati mobili, dentro e fuori dei firewall aziendali. Si tratta di soluzioni semplice e di facile utilizzo, progettate per proteggere i dati che richiedono sicurezza assoluta, contribuendo a soddisfare requisiti standard, direttive e regolamenti di settore. I dispositivi possiedono la certificazione FIPS, sono conformi allo standard TAA e hanno capacità fino a 128 GB, dimostrandosi quindi una soluzione ideale sia per utenti corporate che per agenzie governative.

I drive Flash USB crittografati offrono svariate opzioni di personalizzazione, per andare incontro alle esigenze della vostra azienda. È possibile optare per numerose funzionalità aggiuntive per creare drive dalle caratteristiche uniche e indispensabili. Questo programma si basa sui servizi più richiesti dai clienti e include serializzazione numerica, doppia password, e uso di loghi personalizzati. Quali ulteriori ragioni sono necessarie per adottare tutte le misure richieste per garantire la sicurezza non solo dei dati aziendali ma anche quella dei dati di terzi affidati alla responsabilità della vostra azienda?

#KingstonIsWithYou

Chiedete a un esperto

Chiedete a un esperto

La definizione della soluzione più adeguata richiede un'approfondita conoscenza degli obiettivi di sicurezza dei progetti. Lasciatevi guidare dagli esperti Kingston.

Chiedete a un esperto

Video correlati

Trisha che tiene in mano un drive Flash USB DT2000

Drive Flash USB crittografati, spiegati in breve

I drive Flash USB crittografati garantiscono la privacy dei vostri dati. Ma come funzionano?

Drive flash USB crittografati Kingston

Drive USB con crittografia

I drive Flash USB con crittografia hardware, contribuiscono a proteggere i dati sensibili della vostra azienda, in quanto la sicurezza e la protezione dei dati rappresentano problemi chiave per le aziende.

Articoli correlati